Il premio Nobel per la pace al premier etiope Abiy Ahmed Ali

Il premio Nobel per la pace al premier etiope Abiy Ahmed Ali. Meglio così direi.
Molti delusi per la piccola Greta. Dico la mia. La piccola Greta ha grandi meriti. Ha reso più forte un dibattito che era vivo da tempo. E’stimolo per tanti giovani ma, consentitemi, le operazioni che diventano solo marketing non mi convincono.
Io avrei fatto altro se bisognava scegliere un simbolo.
Avrei assegnato, e mi avrebbe fatto piacere vedere l’Italia in prima linea, il Nobel ai giovani dell’area di Napoli. A quei ragazzi che hanno subito la ‘Terra dei Fuochi’ che hanno reagito ed invitato le Istituzioni ad intervenire. A chi ha subito violenza vera.
Lo assegnerei simbolicamente ad un scuola.
Per chiedere scusa dei ritardi della politica e per coltivare la speranza.